Sviluppo Nuovi Prodotti

sviluppo nuovi prodotti

Panoramica

Lo sviluppo dei prodotti è la linfa vitale di ogni azienda ed è soggetto a un grande cambiamento, soprattutto negli ultimi anni. I prodotti stanno diventando sempre più complessi, la concorrenza globale e la pressione dei prezzi aumentano e le esigenze dei clienti diventano altamente personalizzate e difficili da soddisfare.

ATC offre formazione e consulenza nello sviluppo di nuovi prodotti. Sono certificato NPDP (New Product Development Professional), certificazione ottentuta dalla Product Development and Management Association (PDMA), un’associazione riconosciuta a livello internazionale, che si concentra sui principi fondamentali che sostengono lo sviluppo di prodotti di successo in un’ampia gamma di settori.

Inoltre, ATC fornisce un approccio innovativo allo Sviluppo di Nuovi Prodotti con l’introduzione delle tecnologie Industria 4.0, denominato Smart Product Development.

Benefici

“I problemi generano problemi e la mancanza di un metodo disciplinato per attaccarli apertamente genera più problemi” – Phillip Crosby

 

È necessario un approccio sistematico allo Sviluppo di Nuovi Prodotti per ridurre al minimo il rischio di fallimento.

Time to Market più breve

Gli strumenti NPD accorciano le fasi di sviluppo, dalla generazione del concetto al ramp-up produttivo.

 

Maggiore Qualità del Prodotto

Un approccio in parallelo e interattivo porta ad avere una maggiore qualità dei prodotti.

 

Minori Costi Produttivi

L’approccio “Design to Cost” mira a ridurre i costi di produzione iniziando dalla fase di generazione dei concetti.

 

Servizi

Per i professionisti che vogliono migliorare le proprie competenze specifiche, ATC fornisce il Programma di Formazione di Sviluppo Nuovo Prodotto.

Puoi scegliere tra diverse opzioni:

E-Learning

Classe virtuale

Sul posto

Per maggiori dettagli, leggi qui

Quando Henry Ford costruì auto economiche ed affidabili, le persone dissero “cosa c’è che non va con un cavallo?”. Quella fu una grande scommessa che fece, e funzionò” E. Musk

Lo Sviluppo Nuovi Prodotti (NPD) copre l’intero processo che porta nuovi prodotti sul mercato. L’ NPD Management svolge spesso un ruolo interdisciplinare, colmando le lacune all’interno della società tra gruppi di diversa competenza, in particolare tra team orientati all’ingegneria e team orientati al commercio.

Secondo la Product Development and Management Association, prodotti di qualità superiore e diversificati sono il principale motore del successo e della redditività del prodotto stesso.

Nella maggior parte dei casi, prodotti di qualità superiore si basano su soluzioni innovative, che includono principalmente nuove opzioni di progettazione e nuovi metodi di produzione.

Come ti possiamo aiutare? Leggi qui.

 

Programma di formazione nello Sviluppo Nuovi Prodotti

Il programma è stato sviluppato sulla base dei seguenti argomenti chiave: 

La strategia è un aspetto essenziale dello sviluppo di nuovi prodotti: si trova al cuore stesso della crescita di un’organizzazione e rappresenta la base per tutte le attività dell’organizzazione.

In questo modulo, il professionista affronta i concetti chiave di una strategia organizzativa, specialmente in relazione all’approccio di sviluppo di nuovi prodotti.

Cos’è una strategia? La risposta non è banale. In effetti, qualsiasi organizzazione strutturata si basa su diversi livelli di strategia, tra cui strategia aziendale e di innovazione. In particolare, questo corso si concentra sulla strategia dell’innovazione, uno strumento essenziale per lo sviluppo del prodotto e la crescita continua in tempi difficili. Verranno discussi in modo approfondito concetti come l’innovazione sostenibile e dirompente, nonché diverse strategie per supportare l’innovazione.

Il 78% delle migliori aziende ha adottato strategie che indirizzano e integrano i loro programmi di sviluppo del prodotto rispetto al 54% del resto delle società (Markham, Lee, 2012).

 


 

  • Lezione 1: cos’è una strategia?
  • Lezione 2: l’importanza della strategia
  • Lezione 3: visione, missione, valori
  • Lezione 4: strategia aziendale e aziendale
  • Lezione 5: strategia di innovazione
  • Lezione 6: strategia per sostenere l’innovazione

Un portafoglio prodotti è un insieme di progetti o prodotti su cui un’organizzazione investe in modo strategico. Ma come selezionare i prodotti giusti per sostenere la crescita dell’organizzazione?

Questo modulo ti fornirà gli elementi corretti per rispondere a questa difficile domanda. In effetti, ci sono due modi in cui un’azienda può avere successo con nuovi prodotti: fare progetti giusti e farli correttamente. La gestione del portafoglio riguarda il fare i progetti giusti.

In particolare, questo modulo descriverà le tecniche per selezionare nuove opportunità di prodotto e definire un portafoglio di prodotti equilibrato.

 


 

  • Lezione 1: cos’è la gestione del portafoglio di prodotti
  • Lezione 2: la relazione tra il portafoglio e la strategia
  • Lezione 3: selezione di nuove opportunità di prodotto
  • Lezione 4: il portafoglio bilanciato
  • Lezione 5: allocazione delle risorse

Lo sviluppo del prodotto è un processo creativo e complesso. Per loro natura, prodotti differenti richiedono approcci differenti. In effetti, ci sono diversi modi per sviluppare un nuovo prodotto, ognuno con i suoi pro e contro. Ma come riconoscere l’approccio che si adatta meglio al mio progetto e alla mia organizzazione?

Questo modulo presenterà al professionista non solo i processi più comuni e all’avanguardia come Stage-Gate o Agile, ma descriverà anche l’ultima tendenza nell’industria per avvicinarsi allo sviluppo di un nuovo prodotto in un moderno contesto digitalizzato, come lo sviluppo di prodotti intelligenti.

 


 

  • Lezione 1: il processo di sviluppo prodotto generico
  • Lezione 2: approcci specifici di sviluppo del prodotto
    • Stage-Gate
    • Ingegneria concorrente
    • Sviluppo del prodotto agile
    • Lean Product Development
    • Smart Product Development
    • Considerazioni finali
  • Lezione 3: Product Innovation Charter (PIC)

I prodotti di successo sono realizzati da team di sviluppo prodotto di successo. Tuttavia, la probabilità che il team abbia successo o meno dipende in gran parte dalla cultura aziendale e dall’organizzazione stessa del team.

Questo modulo spiegherà quali meccanismi sono alla base di un team altamente performante, che a sua volta è responsabile dello sviluppo di un prodotto di successo. “La cultura mangia strategia per colazione”. In che modo la cultura influisce sulle prestazioni di una squadra? Qual è l’organizzazione che meglio si adatta ai nostri nuovi progetti? E quali sono i meccanismi per formare un team ad alte prestazioni?

Questo modulo ti fornirà l’elemento giusto per trovare le risposte corrette.

 


 

  • Lezione 1: l’importanza della cultura
  • Lezione 2: team: ruoli e responsabilità
    • l’importanza di un team altamente performante per uno sviluppo prodotto di successo
    • creazione di un team
    • il team leader: ruoli e responsabilità
    • supporto del senior management per un team
  • Lezione 3: struttura a matrice e team interfunzionale

Il modulo si focalizza su strumenti, metodi e tecniche specifiche per lo sviluppo  prodotto. A causa della grande quantità di strumenti utilizzati nelle diverse fasi di sviluppo prodotto, si è deciso di suddividere il modulo in 2 parti. La prima parte si concentrerà specificamente sugli strumenti richiesti nei seguenti passaggi e strumenti:

  • Ideazione di concetti: SCAMPER, brainstorming, mind mapping, SWOT, PESTLE, Delphi, ecc.
  • Analisi di fattibilità: analisi finanziaria e non finanziaria
  • Selezione del concetto: approcci pass-fail e scoring
  • Specifiche del concetto e di progettazione del prodotto: Quality Function Deployment e modello di Kano
  • Design del prodotto: Design for Excellence, TRIZ

 


 

  • Lezione 1: Introduzione
  • Lezione 2: Strumenti di ideazione dei concetti
  • Lezione 3: Analisi di fattibilità
  • Lezione 4 : Selezione dei concetti
  • Lezione 5: specifiche del progetto e del design
  • Lezione 6: Strumenti di progettazione del prodotto

La seconda parte si concentra nello specifico sugli strumenti richiesti nelle seguenti fasi:

  • Prototipazione: ragioni e metodologie
  • Diritti di proprietà intellettuale: brevetti, diritti d’autore, marchi commerciali, segreti commerciali
  • Progetto di gestione: principalmente incentrato su fasi di avvio e pianificazione
  • Gestione del rischio: registro dei rischi e Failure Mode and Effect Analysis
  • Metriche di performance: elenco delle metriche chiave

 


 

  • Lezione 1: prototipazione
  • Lezione 2: diritti di Proprietà Intellettuale
  • Lezione 3: Project Management
  • Lezione 4: gestione dei rischi
  • Lezione 5: metriche delle prestazioni

La ricerca di mercato è uno sforzo organizzato per raccogliere informazioni sui mercati target o sui clienti. È una delle principali leve utilizzate per garantire competitività rispetto alla concorrenza. Fornisce informazioni importanti per identificare e analizzare

  • i bisogni del mercato;
  • la dimensione del mercato;
  • la competizione nel mercato.

Pertanto, è evidente l’importanza della ricerca di mercato nello sviluppo di nuovi prodotti: attraverso diverse tecniche descritte e spiegate in questo corso, il team di sviluppo del prodotto sarà in grado di ascoltare la “Voce del cliente”, che significa identificare ciò di cui i clienti hanno bisogno, fornendo quindi un input importante nella fase iniziale – la generazione del concetto – di un nuovo processo di sviluppo del prodotto.

 


 

  • Lezione 1: Introduzione alla ricerca di mercato nello sviluppo del prodotto
  • Lezione 2: Ricerca di mercato primaria e secondaria
  • Lezione 3: Ricerca primaria: Metodi qualitativi VS quantitativi
  • Lezione 4: Strumenti di ricerca di mercato

Il ciclo di vita del prodotto (PLC) è una sequenza di fasi che va dall’introduzione alla crescita, alla maturità e al declino attraverso cui evolve la maggior parte dei prodotti. Il PLC ha un impatto significativo sulla strategia di marketing, sul marketing mix e sullo sviluppo di nuovi prodotti.

Il modulo si propone di descrivere e spiegare come gestire le fasi principali del ciclo di vita di un prodotto:

  • Introduzione, dove viene stabilito il marchio del prodotto, strategia di pricing è definito, i canali di distribuzione identificati, la strategia di marketing è definita;
  • Crescita, dove la qualità del prodotto e il prezzo sono mantenuti, i canali di distribuzione sono aggiunti e la promozione punta a un pubblico più ampio;
  • Maturità, dove la distribuzione diventa più intensa e la promozione del prodotto sottolinea la differenziazione dello stesso e nuove funzionalità;
  • Declino, dove i prezzi vengono ridotti e vengono applicate le strategie di liquidazione.

 


 

  • Lezione 1: introduzione al ciclo di vita del prodotto
  • Lezione 2: l’impatto del PLC e del portfolio di prodotti
  • Lezione 3: La fase critica dell’introduzione del prodotto
  • Lezione 4: Innovazione di prodotto sostenibile

Supporto alla gestione dell'innovazione

ATC offre supporto specifico alla Gestione dell’Innovazione. Essa permette all’azienda di rispondere ad opportunità interne ed esterne, e usa la propria creatività per introdurre nuove idee, processi o prodotti.

Non è solo una materia propria di Ricerca & Sviluppo, ma coinvolge i dipendenti ad ogni livello nel contribuire in maniera creativa allo sviluppo prodotto dell’azienda, dal manufacturing al marketing.

Utilizzando gli strumenti di gestione dell’innovazione, il management può attivare e implementare le capacità creative della forza lavoro per lo sviluppo continuo dell’azienda.

La fase di progettazione e ingegnerizzazione è molto importante perché in questa fase vengono definiti la maggior parte dei costi totali del prodotto. Ricerche recenti mostrano che il 70-80% della qualità del prodotto finale e il 70% dei costi totali del prodotto sono determinati in fase di progettazione, pertanto l’interfaccia di progettazione e produzione rappresenta la maggiore opportunità di riduzione dei costi (Yan-mei, Zhou, 2009).

ATC fornisce supporto ai team di sviluppo prodotto nelle seguenti fasi:

“L’immaginazione è più importante della conoscenza” A. Einstein

Il processo di generazione di idee viene descritto come un processo creativo, di sviluppo e comunicazione di idee astratte o concrete. Sebbene la generazione di idee sia una fase creativa ed astratta appunto, tuttavia può diventare ancora più efficace se supportato da strumenti specifici quali, ad esempio:

  • Brainstorming
  • SWOT
  • SCAMPER
  • PESTLE
  • TRIZ

La selezione del concetto è il processo di valutazione dei concetti secondo i bisogni del cliente e altri criteri, confrontando i relativi punti di forza e debolezze di ogni concetto, e selezionando uno o più concetti per ulteriori analisi, test e sviluppi.

La selezione del concetto comprende sia l’analisi finanziaria che qualitativa. La valutazione finanziaria si basa su uno degli indicatori base:

  • Valore Attuale Netto (NPV)
  • Tasso Interno di Rendimento (IRR)
  • Ritorno dell’investimento (ROI)
  • Periodo di rimborso

La valutazione qualitativa, o non finanziaria, si basa su una preselezione, chiamato anche approccio “pass-fail”, e una successiva analisi più dettagliata, chiamata anche approccio “scoring”.

La protezione del concetto fa riferimento ai diritti di Proprità Intellettuale. Tali diritti includono brevetti, diritti d’autore, diritti di design industriale, marchi, diritti di varietà vegetale e in alcune giurisdizioni i segreti commerciali.

E’ fondamentale, prima di iniziare a sviluppare un nuovo prodotto, rispondere alle seguenti domande:

  • Sono autorizzato a sviluppare il prodotto? In altre parole, ho la “libertà di operare”?
  • Se la risposta è sì, vale la pena proteggere la mia proprietà intellettuale? 
  • Se sì, qual è il modo migliore per proteggerla?

Una volta che il concetto è stato selezionato e protetto, è importante specificare i requisiti del prodotto. Questa fase iterativa è critica per il successo del prodotto: infatti, ulteriori dettagli vengono aggiunti al concetto, i quali posso portare alla modifica o anche alla selezione di un concetto alternativo. In questo senso, la Quality Function Deployment e il Kano Model sono considerati strumenti molto utili. 

 

Per definizione, i progetti innovativi sono progetti ad alto rischio, pertanto è importante gestire i rischi in maniera adeguata. Per valutazione dei rischi si intende il processo o metodo dove: si identificano i fattori di rischio che possono danneggiare il progetto; analizzare e valutare i rischi associati.

 

E’ necessaria una pianificazione preliminare per stimare le risorse, i costi e le tempistiche. Il diagramma di Gantt è probabilmente lo strumento più utilizzato in questo senso.

 

La “Product Innovation Charter” si può definire come il cuore di ogni sforzo organizzato per commercializzare un nuovo prodotto e contiene le ragioni per il quale il progetto è cominciato, gli obiettivi, le linee guida, e i contorni del progetto. E’ il “chi, cosa, dove, quanto e perchè” del progetto di sviluppo prodotto.

 

“Avere una strategia per l’innovazione è esenziale per lo sviluppo prodotto e una crescita continua in tempi difficili” (Cooper and Edgett, 2009)

 

Eventi
La trasformazione dell’industria manifatturiera nel settore aerospaziale: opportunità e scenari futuri
  • Novembre 28, 2019
  • 16:30
  • Università di Padova, Lungoargine Piovego, 2/3, 35131 Padova PD, Italia

Stai cercando supporto per lo Sviluppo Prodotto?